Centro Professionale Europeo Leonardo
Unione Europea - Fondo Sociale Europeo

UNIONE EUROPEA
Fondo Sociale Europeo

Repubblica Italiana
Regione Autonoma della Sardegna

Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale,
Cooperazione e Sicurezza Sociale

A Carbonia i primi 20 OSS dei piani provinciali ex 162


di

01Concluso il “bandone” degli OSS e in fase di pieno svolgimento i corsi del Progetto Artemisia, l’Agenzia ha confermato la validità dei suoi progetti andando a vincere le gare per i Piani Provinciali di Formazione per Operatori Socio Sanitari di soggetti che avevano maturato esperienza nell’ambito della Legge 162. Dopo Carbonia, il Centro Professionale Europeo Leonardo si è infatti aggiudicato nell’ordine i corsi delle Province di Cagliari, Olbia Tempio, Ogliastra e Sassari, confermando la qualità dei progetti e dei servizi offerti.

Il primo corso di questa serie ad andare a esame è stato quello della ex Provincia di Carbonia-Iglesias, svoltosi nel Polo didattico del Centro a Carbonia in via Costituente e al quale risultavano ammessi 21 allievi. 20 dei quali si sono presentati all’esame con un ottimo biglietto di visita: la votazione di ammissione sicuramente importante. La ventunesima allieva, neo mamma di recente, nel rispetto degli impegni assunti dall’Agenzia, seguirà un percorso personalizzato di recupero che la condurrà a esame in un’altra prossima sessione.

La media – come è tradizione per i «Ragazzi di Leonardo» – è stata altissima: 95,65 con ben cinque votazioni top a quota 100/100 a riprova che la nostra metodologia didattica e il nostro impianto organizzativo storico garantiscono sempre una marcia in più che viene confermata dai tempi di placement in uscita, sempre rapidissimi e soprattutto legati alle strutture presso le quali svolgono le attività di tirocinio che rappresentano il momento in cui le competenze e le conoscenze vengono tarate sul campo. Un vero banco di prova prima delle offerte di lavoro.

Gli esami si sono svolti il 6, 7 e 8 ottobre 2014 davanti alla Commissione d’esame (composta da un Funzionario dell’Assessorato dell’Igiene e Sanità, dai rappresentanti del Ministero del Lavoro, della Pubblica Istruzione, della Lega Cooperative e da due docenti del corso: Giulia Urru (Infermiere Professionale e Coordinatrice regionale dei nostri Corsi ) e Francesco Manca (Medico della Asl 8).

Da segnalare le positive esperienze maturate all’RSA di Vallermosa (per il tirocinio sociale) e al Presidio Ospedaliero S. Barbara di Iglesias (per il tirocinio sanitario).

Cos’altro aggiungere? Ulteriore conferma della pianificazione attenta e scrupolosa che non opera alcuna distinzione fra i corsisti e alla quale hanno contribuito la direzione del corso, il Comitato tecnico scientifico, la Cabina di regia regionale, la piattaforma multimediale che ha accompagnato e monitorato i partecipanti per tutta la durata del corso, le esperienze maturate nello stage interamente svolto nei reparti e nelle strutture. Senza trascurare il supporto della Segreteria locale e il significativo contributo assicurato dalla Direzione Generale della Azienda Asl 7 di Carbonia e dall’Ufficio Formazione della Provincia di Carbonia-Iglesias.

La sessione d’esami (com’è consuetudine) si è conclusa con una cerimonia conviviale organizzata dalle neo qualificate (alle quali è stato consegnato il certificato sostitutivo di qualifica, immediatamente spendibile nel mercato del lavoro assieme al saldo finale delle competenze spettanti per l’ultimo mese di frequenza) per festeggiare l’ottimo risultato conseguito e per ribadire la volontà di proseguire il percorso con la frequenza del corso di specializzazione di prossima attivazione a Carbonia in regime di autofinanziamento.

02


Condividi su Facebook