Centro Professionale Europeo Leonardo
Unione Europea - Fondo Sociale Europeo

UNIONE EUROPEA
Fondo Sociale Europeo

Repubblica Italiana
Regione Autonoma della Sardegna

Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale,
Cooperazione e Sicurezza Sociale

A.W.A.R.D. – L’Europa approva un progetto innovativo per affrontare l’autismo

Dal primo ottobre è iniziato il percorso triennale di a.w.a.r.d. Obiettivo? Far emergere i «talenti nascosti»


di

Un progetto in Linea con le politiche europee di sostegno ai bisogni delle persone autistiche che vuole individuare nuove prospettive per il sistema dell’Istruzione e della Formazione professionale e per il sostegno all’inserimento lavorativo.

Capofila la FONDAZIONE CPE LEONARDO in partenariato con l’ASSOCIAZIONE STUDIO L&P, l’ASSOCIAZIONE A18, l’AGENZIA PROMOFORM, il LICEUL «IOAN SLAVICI» di Timisoara e la SOLARIS di Cheminitz  è stata recentemente approvata dalla Commissione di valutazione degli Erasmus plus la proposta A.W.A.R.D. (Autistic World A Real Dimension).

Il gruppo  – che mette assieme realtà del mondo della formazione, dell’impresa, del sostegno alle fasce deboli) di tre realtà sociali differenti: l’Italia, la Germania e la Romania –  intende progettare, testare e diffondere un nuovo modello di sostegno all’inserimento lavorativo partendo da un modello educativo inclusivo rivolto ai formatori seguendo una traccia trasversale e complementare alle metodologie applicative sinora sperimentate nel panorama europeo e che agirà attraverso la duplice presa in carico del destinatario: da un lato con la formazione e lo scambio formativo destinato agli operatori e ai docenti, dall’altro con la presa in carico diretta del giovane autistico (nello specifico di età compresa tra i 17 e i 29 anni) mediante la sua formazione e il suo avvio al lavoro, mettendone in evidenza le potenzialità residue che talvolta sfociano in vere e proprie genialità nascoste.

Sono  infatti sempre di più le aziende, italiane ed estere, che vogliono assumere persone autistiche, a partire dalla Microsoft, e arrivando alla SAP, la multinazionale dei software gestionali.
La capacità di ricordare le informazioni, l’attenzione per i dettagli, la cura dell’ordine, le straordinarie abilità matematiche, il rispetto dell’etica umana e professionale. Tutte queste abilità, che si riscontrano spesso nelle persone autistiche, sono sempre più riconosciute dai datori di lavoro che le considerano utili per vari settori aziendali. Spesso però accade che, anche chi vuole, non riesca ad assumere un dipendente autistico perché incapace di relazionarsi con lui, lasciando che troppi di loro restino dei veri e propri «talenti nascosti».

Obiettivo di A.W.A.R.D. sarà perciò quello di riuscire a coniugare competenze psico-educative  e metodologie efficaci di affiancamento e di supporto all’inserimento di lavoro, tutte comunque in grado di superare (ottimizzandole e implementandole) precedenti progetti già realizzati a livello europeo.

Nella ferma convinzione che persone autistiche rappresentino spesso una risorsa e non solo un problema A.W.A.R.D. realizzerà,  con l’aiuto di esperti di caratura scientifica internazionale, una serie di prodotti a valenza didattica e sociale, facilmente alle istituzioni scolastiche e formative oltre alle aziende opportunamente sensibilizzate sulla materia.

Oltre al Piano di comunicazione mirato che sarà operativo su tutti i siti dei partner sfruttando le potenzialità del web, verranno realizzati dei “Manuali-Guida” per la formazione di docenti e formatori e  per l’accompagnamento e l’inserimento lavorativo dei disabili, disponibili in formato cartaceo e in modalità open source.

Da non trascurare la comparazione della legislazione vigente nelle tre nazioni coinvolte e la realizzazione di un gioco, che sarà creato a Chemnitz: ridente comune della Sassonia che  – oltre a ospitare la Sede del partner b – accoglie  anche uno dei Musei del Gioco più importanti d’Europa e sarà sede didattica per le giornate di Formazione dei formatori chiamati a diffondere processi e buone prassi nei contesti sociali, didattici e lavorativi di provenienza.

Il Progetto A.W.A.R.D. prevede poi la raccolta di materiale video con duplice funzione: formativa e divulgativa che consentirà il montaggio di video modeling, self-video modeling e di un corto finale.

In ultimo ma non meno importante sarà la realizzazione e diffusione di un Report di monitoraggio e report di valutazione dell’intero progetto, che nascerà da una analisi ex ante, in itinere e finale del partner Associazione Studio L&P: un prodotto di valenza strategica non solo per il progetto A.W.A.R.D. ma poiché strumento per  agevolare la diffusione del modello e il suo trasferimento su target e territori più ampi.

Il report evidenzierà infatti i  reali impatti che il progetto e le sue azioni avranno su tutti coloro che a diverso titolo saranno coinvolti sia direttamente che indirettamente nel Progetto, permetterà di avere immediata visione dei punti di forza del modello proposto (ma anche dei punti di debolezza su cui ancora lavorare), degli strumenti e degli approcci sperimentati e validati nel corso del progetto mettendo a disposizione indicatori di valutazione che potranno essere utilizzati successivamente anche da fruitori più numerosi.

Tutto il materiale prodotto e tutto le Azioni del percorso saranno infatti disponibili, accessibili e consultabili dai siti web dei partner e sin da subito hanno registrato la massima attenzione da parte della comunità internazionale che osserverà con curiosità e fiducia le varie fasi del Progetto, classificatosi ai primi posti della Graduatoria nazionale e comunque unico rappresentante sardo nei Progetti Erasmus Plus.


I PARTNER

Associazione Studio L&P
Associazione A18
Agenzia Promoform
Liceul «IOAN SLAVICI» di Timisoara (Facebook Page)
Solaris


Scarica il programma dell’incontro di lunedì 29 ottobre.


Condividi su Facebook