Centro Professionale Europeo Leonardo
Unione Europea - Fondo Sociale Europeo

UNIONE EUROPEA
Fondo Sociale Europeo

Repubblica Italiana
Regione Autonoma della Sardegna

Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale,
Cooperazione e Sicurezza Sociale

Covid-19: riprendiamo con prudenza


di

LA RIPRESA

I numeri sono noti a tutti. Da isola felice e Covid free la Sardegna si è trasformata nella Caienna di importazione di un virus dal pericolosissimo indice di contagio e che ha sfondato quota tremila. Tra possibilisti, negazionisti e agnostici della ripresa difficile dare ragione agli uni o agli altri vista la virulenza registrata in questi ultimi giorni con la riapertura delle scuole e l’arrivo delle prime perturbazioni meteo che ricordano i malanni di stagione.

Come abbiamo spesso chiarito la nostra attività ha potuto contare sulla piattaforma di formazione a distanza sincrona e asincrona, con la quale praticamente non sono mai state sospese le lezioni nel rispetto della continuità didattica ma anche delle esigenze di rendicontazione dei fondi europei dai quali traggono linfa finanziaria i progetti della Green&Blue Economy e quelli della linea TVB.

Dopo l’estate trascorsa all’inseguimento di un punto zero dei contagi, raggiunto il quale si poteva parlare di ripresa delle lezioni in presenza, con particolare attenzione per quelle in cui l’esigenza delle applicazioni pratiche risulta impossibile da erogare a distanza, abbiamo deciso di ripartire con prudenza.

Abbiamo perciò convenuto con i nostri professionisti di riferimento una procedura molto rigida poggiando sul fatto che esiste un comune denominatore per tutti i percorsi. La scienza è chiara e le prove inconfutabili: indossare la mascherina, rispettare il distanziamento e limitare gli assembramenti sono fondamentali per prevenire un disastro.

Come si può rilevare dal protocollo adottato le misure di prevenzione saranno rigidissime e coinvolgeranno tutte le categorie di soggetti (docenti, non docenti, corsisti e visitatori occasionali) che entreranno in contatto non i nostri Poli didattici e i nostri uffici. Dalla data di ripresa delle lezioni in presenza, l’accesso agli ambienti sarà  infatti consentito solo ai soggetti dotati di mascherina protettiva e dai quali sia stato acquisito un referto di negatività antecedente l’ingresso in aula.

Qualora i soggetti coinvolti  non risultino in possesso di tale documento  rilasciato dall’autorità sanitaria o da un laboratorio autorizzato, l’Agenzia ha sottoscritto un protocollo di intesa con un Gruppo sanitario autorizzato   per sottoporre al test sierologico quantitativo docenti, non docenti e allievi tutti, facendosi carico diretto del costo (per i soli corsisti frequentanti i percorsi a finanziamento pubblico)  e con una tariffa estremamente contenuta per i soggetti coinvolti nei percorsi autofinanziati.

Inutile soggiungere che senza tale attestazione e non potendo garantire in altro modo la negatività dei partecipanti sarebbe impossibile consentire la conclusione dei percorsi nel rispetto della naturale e ragionevole prudenza imposta dalla recente impennata dei contagi e pertanto resterà precluso l’accesso agli ambienti a tutti coloro che – per ragioni non giustificate da evidenza scientifica – dovessero rifiutarsi di produrre la documentazione richiesta.

Ad iniziare dal personale richiamato parzialmente in servizio dalla FIS, per poi proseguire con docenti e corsisti, tutti sono stati o saranno sottoposti agli accertamenti di rito secondo un calendario definito e programmato. Accertamenti che hanno già prodotto esiti importanti, consentendo di isolare 2 casi sospetti prontamente inseriti in quarantena prima dell’accesso nei Poli didattici. La percentuale (su circa 200 esami già effettuati) è irrilevante ma basta soffermarsi un attimo sull’effetto domino sui gruppi per capire che la “prima linea” regge. E potrà continuare a reggere bene se annoteremo la condivisione, la collaborazione e la responsabilità di tutti.

Per nostra fortuna le nostre corsiste, i nostri corsisti, i nostri docenti e collaboratori hanno dimostrato un elevato indice di partecipazione che ci conforta tutte le scelte effettuate a tutela dell’incolumità collettiva.


Di seguito vi illustriamo la situazione delle attività (Clicca per leggere):

Percorsi “OSS autofinanziati


CAGLIARI

Sono in corso di perfezionamento i protocolli di intesa per il percorso OSS (Cagliari 15)  che doveva iniziare i tirocini. Entro metà ottobre e dopo aver effettuati gli accertamenti preventivi – salvo l’applicazione di nuovi lockdown – il tirocinio dovrebbe iniziare con un cronogramma che verrà notificato a tutti i ragazzi. Le esercitazioni di primo soccorso con l’ambulanza (bloccate dal mal tempo) saranno svolte la prima settimana di ottobre.

L’aula si riapre invece per i partecipanti al corso OSS di formazione complementare. Superati gli accertamenti clinici preventivi le lezioni sono riprese secondo il calendario condiviso e già notificato in piattaforma.

Per il gruppo di Cagliari 16 e Cagliari 17, subito dopo gli accertamenti le attività inizieranno in ragione di un calendario in fase di definizione che potrà prevedere anche attività di FAD per consentire un recupero forte delle attività non svolte. In ogni caso qualsiasi dettaglio verrà illustrato in occasione di una riunione post “accertamenti di negatività”.

SASSARI
Dopo aver ricevuto l’esito dei tamponi (necessari perché le strutture ospitanti dovevano garantire la massima sicurezza agli ospiti) i due corsi di Sassari 7 e Sassari 8 hanno iniziato le attività di tirocinio sanitario e sociale. I loro colleghi del Sassari 9 sono in aula nel rispetto del protocollo applicato mentre quelli di Sassari 10 dovrebbero iniziare dalla terza settimana di ottobre. Tutti ovviamente con il certificato di negatività in mano.

LANUSEI
Dopo gli accertamenti preventivi dei partecipanti ai corsi di Lanusei 6 e Lanusei 7, le lezioni sono iniziate nel rigido rispetto del Protocollo di sicurezza e una ripartizione delle attività su aule completamente autonome sotto il profilo logistico. Per gli aspiranti alla frequenza del corso Lanusei 8 ci sarà da attendere il prossimo mese di novembre per evitare assembramenti di qualsiasi genere e poter valutare in serenità l’escalation dei contagi.

NUOVE ISCRIZIONI

Per le  nuove iscrizioni  vale la possibilità di trasmettere la domanda di iscrizione in forma semplice al recapito mail: oss2020@cpeleonardo.it .

Niente raccomandate o PEC, a evitare i consueti affollamenti degli Uffici postali e dei Server Point.

Neppure consegne a mano (i nostri uffici sono chiusi al pubblico). Solo un filo diretto che ci legherà a voi con l’assicurazione di rispondere tempestivamente alle vostre richieste. Per le novità potete restare collegati ai nostri social Facebook e Telegram @FondazioneLeonardo per gli aggiornamenti che saranno sempre tempestivi anche sul sito www.cpeleonardo.it. Per le urgenze  – atteso l’impossibilità di utilizzare i centralini per assenza di personale in loco – è stata attivata una casella unica: emergenza@cpeleonardo.it che verrà scaricata ogni 24 ore.

Percorsi “Sardegna TVB


Trucco estetico e dello spettacolo -  CAGLIARI
Dopo aver svolto la parte propedeutica in FAD sincrona tracciata, i partecipanti al corso sono rientrati in aula venerdì 23 settembre. Le attività proseguiranno in presenza.

Pilotaggio droni - CAGLIARI
Raggiunto l’accordo con gli istruttori dell’ENAC e subito dopo gli accertamenti sanitari, i partecipanti seguiranno il percorso in presenza (esterna) in aula e in FAD. L’avvio è previsto per la seconda settimana di ottobre.

Gestione amministrativa- CAGLIARI
Anche questo percorso era pronto a decollare sin da prima del lockdown ma i partecipanti hanno evidenziato difficoltà con la prosecuzione in FAD delle lezioni; difficoltà legate soprattutto alle reti internet di cui avevano disponibilità e nonostante l’Agenzia avesse messo a disposizione i device in comodato. A questo punto il mantra è lo stesso: esami preventive e appuntamento in aula per l’avvio delle attività in presenza dalla seconda settimana di ottobre.

Pilotaggio droni - BORORE
Raggiunto l’accordo con gli istruttori dell’ENAC e subito dopo gli accertamenti sanitari, i partecipanti seguiranno il percorso in presenza (esterna) in aula e in FAD. Il corso ha ricevuto la copertura finanziaria da parte della Regione e potrà essere avviato dopo le naturali procedure amministrative da parte dell’Assessorato del lavoro.

Barman - BORORE
Il corso ha ricevuto la copertura finanziaria da parte della Regione e potrà essere avviato dopo le naturali procedure amministrative da parte dell’Assessorato del lavoro. Subito dopo gli accertamenti sanitari, i partecipanti seguiranno il percorso in presenza in aula.

E – commerce – SASSARI
Il corso ha ricevuto la copertura finanziaria da parte della Regione e potrà essere avviato dopo le naturali procedure amministrative da parte dell’Assessorato del lavoro. Subito dopo gli accertamenti sanitari, i partecipanti seguiranno il percorso in presenza in aula e FAD.

Gestione Amministrativa –SASSARI
Il percorso ha svolto una buona parte in FAD e proprio in questi giorni il gruppo è stato sottoposto a tampone per accertare eventuali problemi. Acquisiti gli esiti, la classe si ricompatterà – nel rispetto delle regole – nei locali di via Coppino.

Percorsi “Green&Blue Economy”


LA BOTTEGA DEI SAPORI 3
Le attività via FAD, comprese le esercitazioni e persino un particolare esperimento di smart working con aziende extra regionali si sono concluse. I ragazzi – che nei giorni scorsi sono stati sottoposti al test Covid, sono stati riammessi in aula (alcuni hanno preferito continuare in streaming l’attività seguendo la “diretta” delle lezioni. Ma siamo alla rifinitura finale in vista dell’Esame finale previsto per il prossimo 7 ottobre.

PERCORSO SUL TURISMO ESPERIENZIALE
Ad avviso aperto, avevamo registrato il blocco dettato dal DPCM e quindi la situazione vebbe cristallizzata. Dopo la proroga dei termini si è potuto avviare il percorso in FAD permettendo a tutti di macinare ore di lezione. Nei giorni scorsi assieme al gruppo classe si è deciso di proseguire con una formula blended: parte in FAD, parte in streaming e parte in presenza così da rispettare la previsione di esame entro l’anno. Per consentire alcuni recuperi, la Piattaforma di Leonardo verrà attivata per accedere alle lezioni erogate in sincrona e poter ottenere le normali valutazioni. Le attività in presenza saranno chiaramente possibili subito dopo l’effettuazione dei test per i quali siamo in attesa di conoscere le date.

P.I.A.N.I.

Con 43 neo imprenditori pronti ad entrare nel mondo del lavoro autonomo, siamo riusciti a chiudere gran parte delle attività on line attraverso la Piattaforma su «Il Laboratorio di P.I.A.N.I.» . Nei prossimi giorni verranno erogate le premialità di risultato e consegnati i BP in formato digitale a tutti coloro che hanno concluso il percorso. Siamo in attesa del nulla osta regionale per varare la IV edizione (vedi). Ma si tratterà dell’ultima occasione per aderire a questo progetto innovativo e ricco di soddisfazioni.

PINTADERA - CAGLIARI

La previsione di avviare il percorso sin dalla prima decade di marzo è saltata per i noti eventi del Covid-19. Ci siamo però rifatti subito dopo (ad inizio estate) iniziando con la parte in FAD molto seguita dai corsisti ed ora – dopo i previsti accertamenti – inizia la parte pratica in presenza. La previsione è quella di salutare il 2021 con gli esami finali. Abbiamo proposto un incremento d’orario ma non tutti i partecipanti hanno espresso parere favorevole in merito all’aumento delle ore settimanali. Questa ipotesi avrebbe consentito di recuperare parte del tempo perduto ma abbiamo preferito accogliere la richiesta per evitare disagi e polemiche. Siamo stati invece intransigenti con taluni che hanno sollevato  dubbi di costituzionalità e di illegittimità sulla volontà del CdA della Fondazione di richiedere una certificazione di negatività prima di consentire l’accesso agli ambienti. Come se la tutela della salute collettiva non fosse un pilastro della nostra Carta costituzionale.

PINTADERA - BORORE
Per le ragazze e i ragazzi del Marghine la situazione è andata al meglio. Appena sfiorati dal lockdown, le lezioni si sono regolarmente svolte in presenza. Così pure i tirocini, a parte una manciata di ore di stage, recuperate ad inizio settembre. Con il risultato che mercoledì 30 settembre e giovedì 01 ottobre a Borore si potranno svolgere gli esami di certificazione delle competenze.

Percorso “A.W.A.R.D.”


LA SITUAZIONE ATTUALE

Lo svolgimento del percorso, giunto alla fase di inserimento in diverse esperienze lavorative (già partite), si è dovuto interrompere a causa del lock dowm . Il Decreto della Presidenza del Consiglio ha bloccato tutto. Alcune attività sono proseguite in e- learning mentre altre sono riprese a fine settembre in presenza. Sentiti anche i partner internazionali, la tempistica dovrebbe finale sarà rispettata con alcune modifiche all’impianto originale che riguarda però la sola metodologia di erogazione di alcuni segmenti di Progetto.

CONSEGNA ATTESTATI DI QUALIFICA


CONSEGNE SOLO SU APPUNTAMENTO

In conseguenza della chiusura degli Uffici di tutte le sedi continua a restare sospesa la consegna di attestati e diplomi. Le consegne avverranno solo previo appuntamento.

Eventuali chiarimenti saranno forniti esclusivamente in risposta alla mail: emergenza@cpeleonardo.it.


Suggeriamo comunque  di restare sempre collegati ai nostri social Facebook e Telegram @FondazioneLeonardo per gli aggiornamenti che saranno sempre tempestivi anche sul sito www.cpeleonardo.it. Per le urgenze  – atteso l’impossibilità di utilizzare i centralini per assenza di personale in loco – è stata attivata una casella unica: emergenza@cpeleonardo.it che verrà scaricata ogni 24 ore.

 Nel salutarvi, ricordiamo lo spessore caratteriale dei sardi: mai mollare di un passo e soprattutto collaborare tutti per uscire al più presto dal Grande Incubo.


Condividi su Facebook