Centro Professionale Europeo Leonardo
Unione Europea - Fondo Sociale Europeo

UNIONE EUROPEA
Fondo Sociale Europeo

Repubblica Italiana
Regione Autonoma della Sardegna

Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale,
Cooperazione e Sicurezza Sociale

Manager del turismo: finalmente si inizia


di

Manager del turismoDopo qualche ritardo è stato finalmente avviato, mercoledì 7 novembre,  il corso per «Tecnico della progettazione, definizione e promozione di piani di sviluppo turistico e promozione del territorio» finanziato dalla Provincia di Cagliari nell’ambito del Piano annuale di formazione professionale 2009/2010.

Sede del corso e quindi delle lezioni non sarà più il comune di Nuragus ma il Polo didattico dell’Ente di via Grandi 1 a Cagliari presso l’ITG «Bacaredda» che ha gentilmente messo a disposizione le aule.

L’Agenzia ha tentato sino all’ultimo di evitare lo spostamento della sede ma troppi elementi hanno giocato a favore del trasferimento. Innanzitutto il numero di adesioni al percorso formativo provenienti da disoccupati residenti nel comune di Nuragus è risultato da subito scarsissimo al pari di soggetti provenienti dal territorio limitrofo.

A ciò va aggiunto un secondo aspetto non trascurabile: i collegamenti assicurati dall’ARST non avrebbero consentito – vista la posizione della scuola messa a disposizione dall’amministrazione comunale – di rendere  facile lo spostamento dei partecipanti, e avrebbero quindi creato non pochi disagi ai partecipanti, soprattutto in vista dell’approssimarsi della stagione invernale.

Da non trascurare infine un terzo aspetto altrettanto importante: la volontà della maggioranza degli ammessi era abbastanza chiara nell’indicare una sede più accessibile per garantire le frequenza del corso, e la sede di via Grandi (a pochi passi da Piazza Giovanni XXIII) è certamente quella meglio servita di tutta la città.

Sulla base di tali elementi, l’amministrazione provinciale ha quindi deciso di autorizzare lo svolgimento a Cagliari dell’intervento, peraltro individuato a Nuragus come sede «preferita» ma non «vincolante» sin dall’Avviso pubblico originario.

I pochi partecipanti provenienti dalla zona riceveranno comunque un rimborso viaggio destinato a sopperire i costi legati ai trasferimenti, mentre le attività di stage si potranno continuare a svolgere nel territorio  qualora i presupposti originari vengano confermati, in termini di disponibilità, dalle aziende di comparto.


Condividi su Facebook