Centro Professionale Europeo Leonardo
Unione Europea - Fondo Sociale Europeo

UNIONE EUROPEA
Fondo Sociale Europeo

Repubblica Italiana
Regione Autonoma della Sardegna

Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale,
Cooperazione e Sicurezza Sociale

Sbloccati i corsi di formazione per OSS


di

È finalmente giunta a conclusione la vicenda che ha tenuto con il fiato sospeso migliaia di aspiranti alla frequenza dei corsi per il conseguimento della qualifica di OSS, destinati ai disoccupati e inoccupati della Sardegna.

La Camera di Consiglio del Tribunale Amministrativo della Sardegna ha infatti accolto in data 11 maggio 2011 la rinuncia formale all’azione proposta dall’Agenzia CURS di Palermo, con la quale la cooperativa siciliana aveva richiesto l’annullamento della determinazione regionale che, a fine anno, aveva utilizzato risorse residue per incrementare il numero dei corsi di qualificazione e riqualificazione nel comparto socio-sanitario e socio assistenziale.

L’intervento regionale, raccogliendo le istanze pervenute dalle realtà territoriali, aveva scelto – con una specifica delibera di Giunta – di incrementare la disponibilità finanziaria per gli interventi in campo socio-sanitario e socio-assistenziale, elevando i posti inizialmente disponibili da 800 a 1600 (comprendendo in tali quote le azioni formative riservate ai disoccupati, per il percorso da 1000 ore, e a coloro che risultavano titolari dei requisiti per accedere agli interventi ridotti sulla base dei titoli pregressi).

La volontà regionale mirava in sostanza a recuperare il gap del settore con un intervento massiccio di formazione specifica, in linea con le strategie migliorative della qualità assistenziale di presidi ospedalieri e delle strutture accreditate per i servizi di assistenza cura e riabilitazione pubblici e privati.

L’Ente Leonardo, patrocinato dall’avvocato Roberto Mascia del Foro di Cagliari, in risposta all’istanza della concorrente siciliana aveva proposto al TAR un ricorso incidentale con il quale veniva eccepito il possesso dei requisiti e l’attività pregressa dichiarata e svolta dalla controparte, e pertanto la Camera di Consiglio dell’organo di giudizio amministrativo, nella seduta di mercoledì 11 maggio, avrebbe dovuto approfondire argomentazioni, tesi e ipotesi di inammissibilità dei ricorrenti per poi decidere sulla sospensiva richiesta dall’Agenzia CURS.

Alla luce della rinuncia totale all’azione da parte dell’Agenzia CURS e del successivo ritiro del ricorso incidentale proposto dall’Ente Leonardo, invece, la partita si conclude qui e l’Ente Leonardo resterà affidatario di 2 Lotti in provincia di Cagliari, 1 in provincia di Nuoro e 1 in provincia d’Ogliastra.

A breve la Regione Sardegna, che ha provveduto ad affidare nei giorni scorsi i Lotti non contestati, procederà all’affidamento anche degli interventi formativi del secondo blocco di corsi, dando con ciò risposte importanti agli oltre 1600 aspiranti residenti nelle diverse province dell’isola.

Sono ora in fase di definizione i dettagli legati ai bandi pubblici che saranno diffusi entro poche settimane, per i quali si prevede un massiccio afflusso di richieste.

Sarà nostra cura rendere note dal sito tutte le modifiche e gli aggiornamenti che interverranno sulla vicenda direttamente su questo sito dove verrà anche pubblicata il regolamento del Bando e la Modulistica di riferimento.


Condividi su Facebook