Centro Professionale Europeo Leonardo
Unione Europea - Fondo Sociale Europeo

UNIONE EUROPEA
Fondo Sociale Europeo

Repubblica Italiana
Regione Autonoma della Sardegna

Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale,
Cooperazione e Sicurezza Sociale

IL COVID NON CI FERMA: 70 CERTIFICAZIONI DI QUALIFICA TRA PINTADERA, P.I.A.N.I E BOTTEGA DEI SAPORI


di

Nonostante la situazione difficile i nostri percorsi in tutta la Sardegna proseguono e giungono a conclusione in sicurezza tra didattica a distanza, smartworking e incontri in presenza. Anche grazie alla collaborazione e alla responsabilità dei corsisti!

A breve lanceremo la nuova edizione del percorso P.i.a.n.i.


Nel rispetto delle previsioni, nei giorni scorsi si sono concluse le attività di tre percorsi formativi della Green&Blue Economy. A metà settembre la pattuglia dei neo-imprenditori iscritta al Progetto «P.I.A.N.I.» ha infatti concluso il progetto di impresa individuale, culminato in una miriade di proposte innovative tutte complete di Business plan e di ampie relazioni descrittive delle attività destinate a scuotere il torpore imprenditoriale di questo ultimo periodo.

Alcuni Business Plan del Progetto “P.I.A.N.I.”

A tutti sono state erogate le premialità annunciate (un assegno per sostenere i primi costi “burocratici” o un corso  di specializzazione specifico) e consegnati gli elaborati rigorosamente custoditi dentro un supporto multimediale evitando la circolazione cartacea senza compromettere la facilità di  trasmissione e utilizzo. Il cofanetto contenente il cd è stato perciò particolarmente apprezzato.

Le prove finali del progetto “Pintadera”

A fine settembre hanno invece raggiunto la certificazione di competenza le allieve e gli allievi di Borore inseriti nel Progetto «Pintadera» destinato a valorizzare la produzione di dolci e pani tradizionali della nostra isola ma anche a stimolare la capacità di promozione e commercializzazione sui mercati nazionali ed esteri. Inutile ribadire che l’intera classe ha superato con ottimi risultati le prove svolte in un contesto appositamente adeguato all’emergenza Covid dando concreta evidenza delle competenze conseguite e della assoluta bontà dei prodotti sfornati per l’occasione.

Un momento degli esami di certificazione di “Bottega dei Sapori”

I primi di ottobre hanno invece concluso il percorso i partecipanti alla terza edizione del Progetto «La Bottega dei Sapori». Ottime performance di tutti gli esaminandi e complimenti della Commissione pubblica di valutazione che  ha elogiato la  loro preparazione, conseguita – si badi bene –  nel contesto surreale imposto dal lockdown, a causa del quale tutta parte finale del percorso si è svolta in modalità FAD sincrona mentre lo Stage ha dovuto “sperimentare” il primo esempio di  Smart working con aziende extraregionale dalle quali sono pervenuti attestati di stima per la serietà e la preparazione di tutti i corsisti.

Sia i corsisti di Pintadera che quelli di Bottega dei sapori 3 sono ora impegnati nella parte post corsuale che prevede “cammei” tematici attinenti le modalità di lancio di eventuali idee di impresa, dal fund raising alle informazioni sulla legislazioni e i tributi. A conclusione di questa parte finale, anche per loro arriveranno le annunciate premialità, di cui daremo evidenza a tempo debito.


Condividi su Facebook